Mi presento

Cucinare è come fare l’amore con la donna che amo…

Con un breve racconto erotico culinario desidero stuzzicare la tua fantasia e accendere in te la scintilla che ti permetterà di scoprire gli odori, i colori e i suoni che io percepisco quando con il sottofondo di musica rock, un piano cottura e amici a cui voglio bene, mi immergo nel mare delle mia passione:2016-12-27_07-26-55_hdr… La tua voce sotto la doccia quando canti mi vibra nell’anima, sei allegra perchè arriva la primavera e con essa arrivano le verdure di mille colori e profumi, come il brodo di asparagi, amaro e intenso, che metto in pentola insiema a due pugni di riso basmati…

ti avvicini a me dolce come la zucca che aggiungo a metà cottura… le tue labbra mi mordono l’orecchio, sei dietro di me dolce e piccante come lo zenzero che aggiungo al riso…  calda e umida dopo la doccia bollente mi stringi… inarco la testa e mi rubi un bacio fresco e amaro come il sapore della curcuma che doso nel riso.

Spengo il fuoco del fornello e accendo il mio…dopo aver aggiunto il piccante del peperoncino.

E mentre la pentola emana tutti i suoi profumi inebrianti, apparecchio il tavolo con il tuo corpo e assaporo un frizzante aperitivo…

sconvolto dalla passione, ti regalo un bacio lungo un’ eternità. Consumo il pranzo senza distogliere lo sguardo dal tuo corpo vibrante.

a cura di Tommaso Scalese per Catering Grasch

http://www.cateringgrasch.it/

Catering Grasch in collaborazione con lo chef e naturotapa Tommaso Scalese, che ha studiato Botanica presso University of Amsterdam, chef presso hospitality di gare di moto, Misano world circuit, Mugello, Imola, Vallelunga e Monza, superbike, CID, campionato amatoriale, moto d’epoca, presenteremo piatti da preparare a casa vostra, come suggerimenti d’amore.

I nostri piatti sono preparati con materie prime di qualità, spesso locali e biologiche, organiche e sostenibili, per avere una esaltazione alla settima potenza del gusto.

Catering Grasch elabora cucina: tradizionale, tipica o regionale, d’autore e fusion interpretando ogni trend con competenza passione e professionalità.

Sempre all’avanguardia nel settore culinario offriamo anche menù per vegetariani, vegani, celiaci, cucina biologica e per intolleranze alimentari.

 

Cooking is like making love with the woman I love …

With a short story erotic culinary wish tease your imagination and ignite in you the spark you will discover the smells, colors and sounds I perceive when the background of rock, a hob and friends that I love, I immerse myself in the sea of ​​my passion: … your voice in the shower when I sing soul vibrates, you happy because spring arrives and with it comes the colorful vegetables and perfumes, like asparagus soup, bitter and intense, that put in pot insiema two fists basmati rice …

you approach me as sweet as pumpkin add half cooked … your lips I bite the ear, are behind me as sweet and spicy ginger to add to rice … hot and humid after showering me hot squeeze arch my head … and I steal a kiss as fresh and bitter flavor of turmeric that doso in rice.

Out the fire of the stove and turn on my … after adding the spicy chili.

And while the pot exudes its intoxicating scents, the device table with your body and savor a sparkling aperitif …

upset by passion, you gift a long kiss a ‘eternity. Consumption lunch without looking away from your body vibrating.

by Thomas Scalese Caterers Grasch

http://www.cateringgrasch.it/

Catering Grasch in collaboration with chef and naturotapa Scalese Thomas, that studied Philosophy at the University of Amsterdam, will present dishes to prepare your home, as suggestions of love.

Our dishes are prepared with raw materials quality, often local, organic, organic and sustainable, to have an exaltation to seventh power of taste.

Catering Grasch processes cuisine: traditional, typical or regional copyright and interpreting each fusion trend with responsibility and professionalism.

Always at the forefront culinary offer also menus for vegetarians, vegans, gluten, organic food and food intolerances.

Le Mie Ricette Nascono Da Sole, Vengono Fuori Già Con Le Parole…

Io vengo da te, apro Il frigo e cucino quello che trovo, senza sale e senza zucchero, niente farine raffinate… preferisco la cucina vegana, ma faccio anche per onnivori. Offro le mie competenze e la mia fantasia. Il menù lo improvviso in base agli ingredienti che hai in casa. Piatti semplici tradizionali della nostra cultura mediterranea, con qualche aggiunta orientale.
Da un minimo di due persone ad un massimo di venti.
Posseggo attestato HACCP, chiedo un rimborso forfettario come rimborso spesa da con concordare, provami gratuitamente.
(ringrazio mia madre, Perla per l’ idea, Cristina per il sostegno)
 P.S.
le foto sono state scattate al volo spontanee…
 a cura di Tommaso Scalese per Catering Grasch
I come to you, open the fridge and cook what I find, no salt and no sugar, no refined flour … I prefer vegan food, but I also do it for omnivorous. I offer my skills and my fantasy. The menu is suddenly based on the ingredients you have at home. Traditional simple dishes of our Mediterranean culture, with some oriental additions.
From a minimum of two people to a maximum of twenty.
I succeed in attesting HACCP, I ask for a flat-rate refund as a reimbursement of costs by agreeing, try it for free.
(Thank my mother, Perla for the idea, Cristina for the support)
P.S.
The photos were shot at spontaneous flight …By Tommaso Scalese for Catering Grasch

http://www.cateringgrasch.it/contattaci-2/

Ultima ondata

“Better safe than sorry”


Antidoto o vaccinazione?


La comunicazione è la chiave di tutto. La sfiducia è un virus sibillino che penetra nella relazione tra due persone.

Può rimanere fermo e silenzioso e manifestarsi all’improvviso facendo esplodere tutto. Ricostruire queste relazioni è molto complesso. L’antidoto, una volta assunto, è difficile da integrare alle nostre emozioni e ai nostri sentimenti.
Per “vivere” c’è bisogno anche di sentirsi soddisfatti, amati, protetti, parte di un gruppo.

Per noi è diventata questa la “vera” sopravvivenza. E il nostro cervello, il cui ruolo è quello di consentirci di sopravvivere, ci spinge a considerare questi aspetti come fondamentali
Come può una persona vivere serenamente se è sottoposta a doveri, obblighi o regole senza senso?
Il nostro modo di vedere e valutare la realtà che ci circonda è condizionato fortemente dai nostri bisogni più profondi.
L’abitudine di pensare male degli altri
L’odio e la sfiducia sono figli della cecità
Cogito ergo patior
Detto in parole povere: ciò che pensiamo in una data circostanza è direttamente responsabile di come ci sentiamo e di quello che facciamo. Con il termine “pensiero” si intende, in questo caso, tutto ciò che ci passa per la testa in merito alla valutazione di una situazione. Da questo dipende in larga parte ciò che proveremo in quella circostanza e come potremmo (re)agire in quel contesto.
Certo che sì. Inevitabilmente, il modo in cui vediamo e giudichiamo la realtà e cosa ci accade conduce a sperimentare delle reazioni emotive congruenti.
Se non reagisco a questo sopruso, allora vuol dire che gli altri possono approfittare di me (e sono vulnerabile)
Queste condizioni si declinano poi in atteggiamenti, modalità di condotta, regole di comportamento (proprio e altrui) che guidano in maniera molto concreta la vita delle persone. E così come i pensieri automatici si “appoggiano” alle credenze intermedie, queste ultime si declinano a partire dalle credenze di base che ciascuno di noi ha e che spesso si rivelano eccessivamente rigide, ipergeneralizzate e globali, ma soprattutto fondamentalmente sbagliate. Idee sballate che possono purtroppo avere conseguenze molto reali. i pensieri sono strettamente legati a cosa si prova e a cosa si fa. L’odio e la sfiducia sono figli della cecità L’abitudine di pensare male degli altri Una persona che non ha fiducia, genera sfiducia e distacco. Si circonda, inoltre, di pensieri negativi. Il risultato è un ambiente carico di tensione e di pregiudizi. Se vi avvicinate a una cane e mostrate di avere paura, è probabile che vi attacchi.

L’animale, infatti interpreta la nostra paura come preparazione alla lotta. Questo capita anche tra gli esseri umani. Tutte le persone possono sbagliare nei nostri confronti, proprio come possiamo farlo noi nei loro. Non esiste nessuno che non abbia mai causato delusione. L’essere umano non è né un angelo né un demone. Commettiamo errori e, sbagliando, a volte, feriamo gli altri. Più che perdonare chi ci ha fatto soffrire, è importante ritrovare la pace con noi stessi. Se la nostra fiducia è stata ripagata con il tradimento o la delusione, dovrà farne i conti chi lo ha fatto. È chi ci ha tradito che ha commesso un errore, noi abbiamo fatto la cosa giusta: ci siamo fidati.“Quale solitudine è più solitaria della sfiducia?” La verità è che quando si tratta di valutare la realtà, la mente mente (automaticamente). La prossima volta teniamolo “a mente”!

Non lasciamoci usare dalla mente, piuttosto usiamola! ? E a te è mai capitato di mettere in discussione ciò che la mente ti suggeriva? Hai mai pensato che forse non tutto quello che ti passa per la testa corrisponde a verità? Cosa ne pensi del concetto che i nostri bisogni più importanti possono incidere su come valutiamo la realtà?

Credo che sia più opportuno far sapere alla gente che li Amiamo fintanto che sono in vita. Farglielo sapere il giorno stesso della morte, quando per mesi nessuno se li cagava, mi sembra un po’ inutile
Molto simile a “salutava sempre…” ma solo più in grande e con l’enorme svantaggio che il deceduto di turno non lo saprà mai.

Amiamoci in vita, stupidi umani che non siamo altro. https://youtu.be/dppxHfO2hCI

Niente è per sempre e nulla è scontato

Non rimpiangerai nessun attimo, nemmeno quelli brutti. Io oggi sono tuo come e più di ieri, quando ti mancherò ti renderai conto di quello che mi stava a cuore.

Basmati con sedano bianco, zenzero e pepe verde su crema di radicchio, limone e menta per dare baci freschi.

https://youtu.be/E4tz68hyT8s a cura di Tommy per Catering Grasch